martedì 21 gennaio 2014

scollature


Se mi metto a parlare di Amy Adams non ne usciamo vivi: perché sebbene l’abbia vista in decine di film, e l’avessi già adorata in The fighter, è una di quelle che fino alla settimana scorsa non riuscivo a memorizzare, tanto da restarmi in mente come l'odioso paciarotto di Come d’incanto e de I Muppets. E invece in American hustle è impossibile staccarle gli occhi di dosso, complici le mise vedo-non vedo da capogiro che aspetti che da un momento all’altro mostrino molto di più. Punto e a capo. Vi ho già detto quanto è strepitosamente gnocca Amy Adams? Oh, già, che sbadato. Ma cos’è il nuovo film di David sopravvalutato O. Russell? Ispirato a fatti realmente accaduti, è l’intricata storia di una coppia di truffatori (quella stragnocca di Amy quantosessomifai Adams che si accompagna a un orribile Christian Bale col panzone e il riporto) che, beccati dall’Fbi (nella persona di Bradley Cooper che si arriccia i capelli con i bigodini, siamo pur sempre negli anni Settanta!), sono costretti a fare il doppio gioco per incastrare una serie di politici corrotti. La cosa sfugge di mano a tutti, complice la mafia (bentornato mr. De Niro), un sindaco quasi onesto (Jeremy Renner con la cofana alla Bobby Solo) e la sventata moglie di Bale (una adorabile Jennifer Lawrence). Attori perfetti, dialoghi molto divertenti, qualche battuta da mandare a memoria, finale un po' improbabile, colonna sonora godibilissima, confezione di lusso: un gran bel giochino, non molto di più.

17 commenti:

  1. vedo che hai preso una bella sbandata e per la sua scollatura a V ;)
    il film è splendidamente recitato ma in effetti è un giochino e tra un anno più nessuno se lo ricorderà. l'oscar di miglior film sarebbe davvero un'esagerazione...

    RispondiElimina
  2. ..debbo die che io donna eterosessuale, sono comunque rimasta lquanto sorpresa della sua presa di petto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sei l'unica, quella donna lì ha colpito praticamente tutti i sessi

      Elimina
  3. Concordo, Amy Adams è un'ottima attrice. Mi viene in mente "Il Dubbio", ad esempio, o la sua parte enigmatica in The Master. Giochino: si addice a questo film, ennesima riproposizione del tema del vero e del falso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The master mi piacque molto ma è uno di quei film su cui non saprei scrivere nulla...

      Elimina
  4. 5 nominations all'Oscar non si prendono per caso...
    AMY è capace di tutto
    soffre in DOUBT
    cucina in JULIE & JULIA (ogni blogger dovrebbe vedere quel film, soprattutto i principianti)
    mena di brutto in THE FIGHTER (da sola contro le 7 terribili sorelle)
    e stavolta è sexy da morire
    quest'anno la statuetta se la sogna (sarà contesa tra le due strappalacrime JUDI e CATE); ma prima o poi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la vedo difficile anch'io per quest'anno e tifo Judi Dench

      Elimina
  5. Siamo proprio incompatibili, non c'è più dubbio ora :-D

    RispondiElimina
  6. Sono serissima. E' divertente, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più o meno come un brufolo dentro al culo

      Elimina
  7. La differenza la fa il chi è il proprietario del culo :-D

    RispondiElimina
  8. ecco, mi farai tornare ad andare al cinema prima ancora che escano i film, oppure a fare le recensioni dopo tre mesi. perché sono andato a vederlo ieri sera pur impegnandomi a scordare ogni parola della tua, e quando sono uscito il pensiero era identico al tuo.
    mi fa piacere perché vedo che siamo in più di 2 ad essere d'accordo, mi rincuora. dispiace quasi, mentre lo vedi scorrere. si potrebbe aggiungere che il cast è un po' tutto in stato di grazia (secondo me c'è solo Bradley Cooper che va un po' troppo sopra le righe), e proprio per questo dispiace vederli impegnati in una storia che non ha molto di accattivante, e che proprio per il suo essere troppo complicata, annoia un po'.
    minchia, per scriverne io mi toccherà fare il copia/incolla...

    RispondiElimina
  9. ...forse era più corretto "per scriverne a me", però poi avrei infranto la regola dell' "a me mi"....oddio com'è complicata 'sta lingua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ricambierò la citazione in occasione di un altro film di cui stavolta hai parlato prima tu, domani o dopodomani tocca a Jesse e Celine ;)

      Elimina