venerdì 31 gennaio 2014

it's a shame


Potevo tirarmi indietro di fronte alla nuova idea-sputtanamento proposta dal Cannibale? Assolutamente no. Dico subito che, essendo spudorato, ho fatto fatica a trovare dieci film che mi sono piaciuti e di cui dovrei vergognarmi (ma di cui, sotto sotto, non mi vergogno). Alla fine, eccoli qua. Niente classifiche, l'ordine è rigorosamente alfabetico. Buon divertimento.

Caligola (1979)
Come scrissi secoli fa, un pastiche esagerato, kitsch, pop porno, visionario, lisergico, potente, con attori del miglior teatro inglese, sequenze geniali, sceneggiatura di Gore Vidal, soldi del patron di Penthouse e regia (fra gli altri) di Tinto Brass. Se fosse stato girato da Derek Jarman l'avrebbero già rivalutato. Da vedere nell'edizione integrale da 153 minuti.







Cosa avete fatto a Solange? (1975)
Thrillerozzo più torbido che erotico (dunque vedibilissimo da me poco più che bambino sulle tv private che lo mandavano in continuazione). Fabio Testi è un prof che se la fa con una studentessa. Quando un maniaco comincia ad ammazzare le altre allieve, la polizia pensa sia lui il colpevole. Regia del mitico Massimo Dallamano.
Dedicato a una stella (1976)
Sull'onda del successo del remake di È nata una stella, Luigi Cozzi realizza un film che con quell'altro non c'entra pressoché una minchia, se non per la stella nel titolo. Melò strappalacrime con Pamela Villoresi che, già strehlerissima a teatro, qui - a dispetto dell'orrenda locandina – gioca alla malata terminale parolacciara e giovanissimamente gnocca di cui si innamora un musicista scrauso in cerca di redenzione. Amen.






Fracchia contro Dracula (1985)
Come ho detto di recente, un piccolo colpo di genio forse inconsapevole, probabilmente l'ultimo Paolo Villaggio meritorio di essere ricordato. Con Gigi Reder che fa Filini (lo so, non è un film di Fantozzi, ma non fatevi troppe domande), Edmund Purdom (mica cotiche) nel ruolo del vampiro e Ania Pieroni (allora amante conclamata del gran capo pre-Hammamet) prima del ritiro dalle scene. Dirige Neri Parenti.




I soliti idioti (2011)
Nutro un'autentica passione per il programma tv di Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli. E continuo a sostenere che il loro primo film (sul secondo stendiamo un velo pietoso) sia sì una cosina, ma tanto divertente e tutto sommato ben costruita.




Killer klowns from outer space (1988)
Ecco, se qualcuno mi chiedesse «Qual è il tuo teen horror del cuore?» risponderei senza esitazione «Il film dei fratelli Chiodo». Come non amare questi alieni vestiti da pagliacci che sparano popcorn, imbozzolano la gente nello zucchero filato e muoiono se li colpisci sul naso? 





Mafia! (1998)
Ultimo film da regista di Jim Abrahams, è... una parodia sui film di mafia. Mi aspettavo una stronzata, mi sono ricreduto. Battuta chiave: «Io non sono mio padre, Diane, e neanche tu sei tuo padre. Se fosse così, quello che abbiamo fatto stanotte sarebbe legale solo in Arkansas».





The fantastic four (1994)
Undici anni prima dell'imbarazzante saga firmata Tim Story, la factory di Roger Corman realizza, con effetti speciali anni Sessanta, un film sicuramente migliore di quello benedetto dalla Marvel. Se il Dottor Destino è pessimo, la storia tra Ben e Alicia è bellissima e si respira aria di Freaks.








Tutti insieme appassionatamente (1965)
Classico filmone di Natale, con mezzasuora babysitter che finisce per innamorarsi del barone vedovo e carico di bambini più o meno insopportabili. Sarà per Julie Andrews, ma io lo rivedo sempre con un segreto (ormai mica tanto), sottile piacere.




Yuppies 2 (1986)
È inutile: Massimo Boldi vestito da suora che piange strillando «Non sono mia sorella, non sono mia sorella» mi ha sempre fatto morire. Enrico Oldoini dà ossigeno ai personaggi creati dai Vanzina e tira fuori un sequel che è quasi una sorpresa. Datatissimo, ma strappa ancora un po' di risate.

28 commenti:

  1. ah ah pubblicazione in stereo...ma lo sai che qualcuno dei tuoi non l'ho neanche visto? sono guilty pleasures ben nascoste!!!

    RispondiElimina
  2. minchia, ma sei snob pure nella vergogna, tu...

    RispondiElimina
  3. I soliti idioti è decisamente una vergognella...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nel senso che è un peccato veniale?

      Elimina
  4. Sai che quando ho letto Yupp.... pensavo avresti rivalutato Yuppi du? Sarebbe stato snobbissimo! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yuppi du l'ho visto, ma è noiosetto. l'unico Celentano che adoro è quello di Ecco noi per esempio. commedia geniale e quasi serissima con un grande Renato Pozzetto. sono trooooppo snob :D

      Elimina
    2. Sei snob e coraggioso, io Celentano lo detesto dal profondo del cuore, come attore, cantante ed essere umano.

      Elimina
    3. uh come sei snob! io quell'uomo lì lo quasi adoro (anche se spesso mi fa incazzare) da quando ero bambino

      Elimina
  5. Fracchia contro Dracula mitico! Ma oggi avete fatto tutti la giornata vergogna!? ;)

    RispondiElimina
  6. posso perdonarti tutto ma NON I soliti idioti. sallo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che ti devo dire, a me fanno morire!

      Elimina
  7. thanx per la citazione!
    yuppies 2 grande, anche se io ho preferito vergognarmi per il primo :)

    degli altri ho visto solo i soliti idioti e pure io l'ho trovato vergognosamente divertente, mentre il secondo è atroce.

    oggi è la giornata mondiale della vergogna, evvai :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. potremmo istituirla il 31 gennaio di ogni anno! in quella data si recensisce il film vergogna, può essere un'idea :D

      Elimina
  8. Mi mancano praticamene tutti... vinco qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai, qualcuno devi recuperarlo assolutamente!

      Elimina
  9. Certo che ne hai viste di porcherie! Salverei solo "Cosa avete fatto a Solange". Non che sia un capolavoro, ma almeno te ne vai a letto senza smadonnare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo e Non si sevizia un paperino li ho visti mille volte. capisci che infanzia?!? :)

      Elimina
  10. Me ne mancano tantissimi... però 'Tutti insieme appassionatamente' no, dai! Che cosa c'è da vergognarsi nel vedere uno dei musical più famosi di tutti i tempi??
    http://solaris-film.blogspot.it/2014/01/il-gioco-della-verguenza-ovvero-i-film.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so, io adoro i musical ma questo... bah

      Elimina
  11. Fracchia contro Dracula era piaciuto anche a me. Anzi, ti dirò di più: mi aveva pure fatto paura ai tempi!
    I soliti idioti è semplicemente aberrante, molto meglio Yuppies! :P

    RispondiElimina
  12. mah... sarebbe stato bello se tu avessi messo... che so... Il tempo delle mele.

    RispondiElimina
  13. Accidenti D. , sai che non sono mai riuscito a recuperare quel
    film sui Fantastici Quattro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ne ho trovato su torrent una copia da vhs che faceva quasi tenerezza. comunque merita, se non altro per lo sforzo e la fedeltà al fumetto

      Elimina