lunedì 14 ottobre 2013

scusate, dimenticavo


L’altro giorno ero lì che guardavo Sacro Gra (ne parlerò giovedì, credo) e mi è venuto in mente che da queste parti non ho ancora parlato de La grande bellezza (qual è il legame? c’è, fidatevi). Beh, insomma, è un fatto che, ad esempio, a This must be the place avevo dedicato ben due post, qui e qui. Temo che un po’ sia colpa di bottle of smoke, che ha scritto quello che probabilmente avrei scritto io se lui non fosse arrivato prima. In ogni caso, cinque cose le aggiungo pure io. Primo: tutti hanno pensato a La dolce vita, forse più per passaparola che per convinzione, mentre, se proprio vogliamo scomodare Fellini, siamo più dalle parti di Roma. E poi la critica a certa fauna artistico-letteraria appartiene più all’Ettore Scola de La terrazza. Secondo: senza nulla togliere a Toni Servillo, che a me piace moltissimo, forse un attore meno famoso o un non attore avrebbe distratto un po’ meno l’occhio da quella che a me è apparsa come una sorta di immaginifica puntata di Superquark sulle miserie della nostra società bbene. Terzo: non ho trovato per nulla fuori luogo né Carlo Verdone (un po’ parente alla lontana del professor Satta Flores di C’eravamo tanto amati), né Sabrina Ferilli, dottor Jekyll e mister Hyde dei nostri schermi, capace di grandi cose con grandi registi e di infime cose con infimi peracottari. Quarto: chapeau a Serena Grandi, che senza alcun pudore si mostra per quel che è diventata. Quinto: un difetto del film? la Concordia, simbolo troppo scoperto. E forse il finale, tutto sommato prevedibile.

8 commenti:

  1. Ricordo che la Ferilli mi era piaciuta molto.
    era forse il personaggio più "pulito" di tutta la compilation di macchiette tristissime.
    Avevo trovato un po' noioso l'episodio della "santa", però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quella parte lì la trovai più lunga che noiosa

      Elimina
  2. filmone. ma la parte finale... bah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, il finale, infatti. di quelli che lasciano un po' così

      Elimina
  3. Lo vedrò in questi giorni. Sono molto curioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo, potresti trovarti d'accordo con il cucciolo quassù! ;)

      Elimina
  4. Te l'ho già detto che ora sono sicura che lo vedrò anche io? Senza il tuo imprimatur, figurati se.

    RispondiElimina