martedì 30 dicembre 2014

la donna che visse un tot di volte


Ok, spoiler. Ma fino a un certo punto, dai! Io, fino al primo giro di valzer, c’ero arrivato. Poi, dopo, mi aspettavo qualche guizzo in più. In ogni caso Gone girl (L’amore bugiardo sarà mica un titolo?) è un gran bel thriller, che ci parla di tante cose e lo fa in modo notevole. Non ci si strappa i capelli, ci sono un tot di incongruenze, David Fincher deve tantissimo a Hitchcock e alle interpretazioni dei protagonisti (non solo Aflleck e Pike, pensiamo ai genitori di lei), però il film funziona e funziona bene. Di Ben Affleck s’è detto un po’ male, ma a torto: è così che deve essere per il film, su! Esattamente come a lei (un’eccellente Rosamund Pike) è richiesto di essere la strafica (cit.) secondo certi canoni, anche lui dev’essere il bisteccone con il sorriso finto (nella storia, non in assoluto… mi sono spiegato? no? vabbuò, ci troviamo davanti a una birra?). Ah, poi dice che uno ce l’ha con il doppiaggio ma, minchia!, a un certo punto a Francesca Fiorentini scappa un “fedigrafo” che non si può proprio sentire.

6 commenti:

  1. Ahhh, l'hai sentito anche tu fedigrafo! Che roba brutta.... Io sono rimasta basita quando (SPOILER) il proprietario della villa meravigliosa arriva con una tinta da supermercato perché lei se la faccia e torni bionda e figa e lei dopo si presenti bionda (ma di un biondo da parrucchiere molto bravo!) ma soprattutto con un nuovo taglio! Eddddai, su! Ma, pare, che mediamente gli uomini non ci abbiano fatto caso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vabbuò, è pur sempre un film!

      p.s.: ma quanto era inquietante il proprietario della villa meravigliosa?

      Elimina
  2. non ci avevo fatto caso...comunque la penso come te, un bel film, non un capolavoro, diciamo che FIncher ha un po' la tendenza a specchiarsi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, ma avercene di Fincher in giro ;)

      Elimina
  3. ben affleck grazie alla sua limitatezza recitativa qui è perfetto... vero! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai, diciamo che è sempre meglio come regista...

      Elimina