mercoledì 15 settembre 2010

emergenza emergenze


Smadonno al volante. Dici «sai che novità». Ok, sono un po' nevrotico. Solo un po'. In fondo ho quelle quattro o cinque vite di riserva, sai? Un appuntamento fra un quarto d'ora e poi lei parte alle dieci. Un'eternità, praticamente. Ma mi dico «è questa strada, è la via che porta alla stazione, è sempre così». No, è peggio. È la coda al benzinaio. Opporcocazzo. Vi conosco, non tutti ma vi conosco. Siete quelli che usano la macchina anche per andare a pisciare. Abitate qui, lì, là, nel bdcdP. Complimenti. Complimenti soprattutto perché da un paio d'ore radio, tv e internet hanno dato la notizia che lo sciopero è sospeso: bastava riporre il pisello nell'apposita custodia e chiudere la finestra di youporn, l'avreste scoperto. E invece eccovi qui. Desiderosi, vogliosi di partecipare all'emergenza. Sennò, adesso che il caldo è finito, non ci sono terremoti e forse non si vota, di che cazzo parlate domani davanti alla macchinetta del caffè?

5 commenti:

  1. per esempio del campinato, delle coppe, del ... non mi viene in mente altro. Ma mi sa che già basta

    Red

    RispondiElimina
  2. uff, proletari, io il gasolio lo metto dalla cisterna della ditta...

    RispondiElimina
  3. io ho smesso. di andare alla macchinetta del caffè, che purtroppo di fare il pieno non posso farne a meno. ma se non altro mi risparmio il relazionamento coatto col collega di turno.

    RispondiElimina
  4. macchinetta della camomilla?

    RispondiElimina