lunedì 22 aprile 2013

bona la madre bona la fijia


Che fine ha fatto Meg Tilly? Me lo chiedevo l'altra sera, per poi scoprire che ha smesso di recitare, chissà perché, nel 1995. Rivedevo Il grande inganno (1990), filmone dimenticato, all'epoca sottovalutato dalla critica e scacato dal pubblico, opera terza di Jack Nicholson regista e sequel di Chinatown di Roman Polanski. Nicholson, ovviamente, torna anche a interpretare il detective Jake Gittes, undici anni e un tot di chili in più rispetto a quando lo avevamo lasciato. Se si evitano i confronti, il film è un gran bel vedere. Certo la storia è a tratti ingarbugliata e qualche minuto in meno avrebbe giovato, certo i virtuosismi registici iniziali (ma perché mai Nicholson ha diretto così poco nella sua vita?) si perdono man mano che il film procede, tuttavia si tratta di un post-noir con i controcazzi, qualcosa che per certi versi va oltre l'omaggio di Polanski al genere, lo attualizza, lo sdogana verso temi più moderni e psicologie più complesse. Tante battute da antologia (la sceneggiatura è anche qui di Robert Towne), la gara tra le dark lady Madeleine Stowe e Meg Tilly si conclude pressoché in parità, Harvey Keitel dà una delle sue migliori interpretazioni, il prefinale è inaspettato e struggente.


La recensione partecipa al Jack Nicholson Day insieme a quelle di un fottìo di gente che mastica cinema come e più del sottoscritto. Buona lettura!


26 commenti:

  1. mi tocca vederlo per forza :D

    RispondiElimina
  2. oh, meg tilly, che carina che era!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carina e inquietante, mi ricordo ancora la suorina di agnese di dio...

      Elimina
  3. Bon:fatta. Me li arripiglio tutt'e due.
    E poi mi faccio pure un Trip.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su torrent ho trovato un pacchetto unico con i due film, il making of di Chinatown e tutti i sottotitoli del mondo. nel caso ti interessasse, chessò, una traduzione in suomi

      Elimina
  4. Perso anche questo, recupererollo!!
    Buon JNDay!

    RispondiElimina
  5. la prima volta che l'ho visto mi è sembrato un macigno, però rivedendolo ad anni di distanza e stando attento a non fare confronti con l'illustre predecessore, questo è un signor film. Il tempo è stato galantuomo con lui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo, pensavo la stessa cosa mentre lo guardavo

      Elimina
  6. Questo mi manca. Devo assolutamente rimediare! Buon JND!

    RispondiElimina
  7. mai sentito nominare, che ignorante, recupero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh è poco conosciuto e circola anche pochissimo...

      Elimina
  8. Non avendo visto Chinatown va da sé che mi manca pure questo! Vedrò di rimediare appena mi costruiscono una stanza del tempo.
    Buon JND!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. poi mi giri l'indirizzo di chi te la costruisce? ;)

      Elimina
  9. Magari prima mi recupero Chinatown e poi pure questo.. buon JNDay!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì, tra i due c'è un legame importante, meglio guardarli in sequenza

      Elimina
  10. Altro grandissimo film, forse meglio di Chinatown per me.

    RispondiElimina
  11. A me mi sa che a me mi ero pure perso il tuo blog ;)
    Mi devo beccare la duo-logia allora!

    Buon JND

    RispondiElimina
  12. ben arrivati ai nuovi di queste parti!

    RispondiElimina
  13. manca anche a me, buon JND

    RispondiElimina
  14. mi manca e mi mancava anche il tuo blog... intanto Buon JND!

    RispondiElimina
  15. mi sto sempre più rendendo conto che sono molti più i film con jack nicholson che non ho visto rispetto a quelli che ho visto.
    e vabbuò, pazienza, ormai il jack nicholson day sta volgendo al termine, recupererò il prossimo anno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto in pieno! Mi manca anche questo film.
      A presto!

      Elimina
  16. Ho sempre visto solo Chinatown, snobbando almeno un pò questo: dovrò rimediare! :)

    RispondiElimina