domenica 11 aprile 2010

che lavoro fai?


Vorrei poter scrivere una recensione di I love you Phillip Morris. Mi piacerebbe, ma non l'ho visto. O meglio, ne ho visto la versione americana rimontata e addomesticata, quella proiettabile fuori da New York, quella che non farà un dollaro a Dallas ma farà tanto ridere Los Angeles. La stessa che è stata acquistata da una nota casa di distribuzione italiana teoricamente sensibile ai temi gay, e trasformata, a partire dall'aberrante titolo e dal trailer, in uno di quei film da cui usciranno dopo dieci minuti frotte di piccole teste di cazzo commentando «Ma minchia, Gincherri è frocio!». Consiglio per la lettura, l'illuminante intervista alla marketing manager (?!?) di Lucky Red, da cui si evince che se un film gaio fa ridere non può essere esplicito e, soprattutto, che chi decide certe cose ci considera degli imbecilli. Chissà: a ben guardare, su quest'ultima cosa forse ha ragione.


E ora, quiz del lunedì:
cosa accomuna 2012 e La vita è una cosa meravigliosa?
(non preoccupatevi, basta guardare i trailer)

17 commenti:

  1. Risposta: L'anno che verrà.
    Incongrua associazione mentale del lunedì. Nessuno mi prenderà sul serio e l'umido incomberà sulle nostre teste nel barensis fino al prossimo sole. Sonno, tanto.

    RispondiElimina
  2. uggia, uggià. comunque per il fine settimana si promette sole, e fine dei raffreddori. la risposta è sbagliata: ritenta, sarai più fortunata

    RispondiElimina
  3. Risposta sbagliata, risposta fortunata: ho cambiato le regole. Ritentare sarebbe da folli.

    RispondiElimina
  4. io ho solennemente deciso che non intendo più vedere nessun film con jim carrey.
    e aiutami a dire sti cazzi.

    RispondiElimina
  5. lungi da me farti cambiare idea, non mi ci metto neanche per robe più serie. comunque non hai provato a indovinare il quissss, e questo è molto triste

    RispondiElimina
  6. non ci ho provato perchè naturalmente non lo sapevo :)

    RispondiElimina
  7. non ci ho provato perchè non lo sapevo... :)

    RispondiElimina
  8. ecco. il primo commento doveva essere finito in un buco nero, perchè non lo vedevo nemmeno col refresh della pagina. ovviamente è comparso in coppia col secondo. sgrunt.

    poison(una e trina)

    RispondiElimina
  9. Io li ho anche guardati i trailer, senza audio però. Però non ho capito molto, a parte che nell'uno c'è un sacco di gente sempre al telefono e nell'altro c'è un sacco di gente che scappa. Potrei pensare all'arte della fuga, nell'uno e nell'altro caso. Ma temo che la questione sia molto più sottile e, naturalmente, la colpa è dei dialoghi che non ho ascoltato.

    RispondiElimina
  10. in realtà quello dei vanzina va bene anche muto. e non è una battuta...

    RispondiElimina
  11. che hanno dei problemi col congiuntivo?
    e che se non cel'hanno loro, cel'ho io? :)
    belli i quiss!

    RispondiElimina
  12. eri, quante soddisfazioni mi dai, risposta esatta! quasi quasi li faccio più spesso i quisss... e mò però devo consegnarti il premio

    RispondiElimina
  13. ma che cosa ho vinto? :))

    RispondiElimina
  14. come puoi immaginare, una (o più probabilmente LA) consumazione alcolica col sottoscritto

    RispondiElimina
  15. uh che bello ci sto! cazzarola non vedo l'ora di ubriacarmi in tua compagnia :) avrò presto massima libertà di movimento, organizziamo :)

    RispondiElimina
  16. Jim Carrey quando muore è bravo. Le risposte della Capobianchi fanno ridere. Questa piattaforma sta avendo dei problemi.

    RispondiElimina
  17. diventa anche tu fan della dottoressa cozzolino:
    http://www.sessuologiaclinica.net/index.php?option=com_content&task=view&id=73&Itemid=36

    grasse risate.
    bacio

    RispondiElimina