giovedì 18 marzo 2010

soli, stanchi e forestieri


«La vita è un po' difficile a volte. Quasi sempre. Ma non per sempre»
(Nord, Rune Denstad Langlo)

E due. Quest'anno i buoni film in concorso al festival di Torino, evidentemente, c'erano. Nord è un piccolo film norvegese che è arrivato nelle sale italiane grazie a Nanni Moretti e che, nonostante parli di un alcolista depresso e imbranato e mostri un onnipresente paesaggio innevato, non è per nulla deprimente. Il protagonista, Anders Baasmo Christiansen, ha una faccia impagabile e, per capirci, siamo dalle parti del Kaurismäki più divertente: lo so che scritto così sembra brutto, ma io, alla morte del vecchio, ho riso una decina di minuti. Attualmente a Torino Nord è programmato in un cinema piccolo piccolo che ha un nome bellissimo. Io, fossi in voi, andrei a vederlo. Il film, ma anche un po' il cinema.

13 commenti:

  1. Quella della foto sembra una scena de Il senso di Smilla per la neve, film che non ho visto. Ma quando leggo i libri, le visualizzazioni sono inevitabili... Solo che non ricordo di aver visto uomini bendati come la Dea Fortuna; però mi ricordo delle orme sulla neve.
    Credo che questo sia un commento off-topic. Si dice, così. Lo so, ché l'ho imparato da Filippo. Vedi come è utile cazzeggiare per blog?
    P.S. Lo potevi pure scrivere il nome del cinema. Fai il prezioso? Comunque, il sito web del gorilla si è estinto.

    RispondiElimina
  2. (Ma c'è scritto da qualche parte nella Bibbia che il compito di San Pietro - di cui il Papa suppongo sia una sorta di alter ego attualizzato - sia scrivere lettere su lettere? Lo faccio anch'io, sai? Per molto meno. E al computer. Mica robette così, eh? Forse andrò in Paradiso? Mica ci avevo mai pensato.)

    RispondiElimina
  3. ms: de il senso di smilla libro mi ricordo due cose: i nomi della neve e una delle scene di sesso (ero gggiovane). del film mi ricordo solo julia ormond. e il tizio è bendato perché accecato dal riverbero della neve (te l'ho detto che è imbranato!)
    p.s.: scrivi lettere su lettere ma a me non mi scrivi mai. com'è 'sta cosa?
    poison: tu che sai, com'è che il sito del kingkong non funziona?

    RispondiElimina
  4. fammi capire, stai per caso dicendo che eri al cinema a Torino?
    Sgrunt. :(

    RispondiElimina
  5. poison: non ieri, ma sabato sì. pomeriggio, con le vecchiette. a sera ero rigià nel bdcdP... a proposito, ci siete domenica?

    RispondiElimina
  6. Sembra il titolo del romanzo di Soriano "Triste solitario Y Finàl". Per questo ti sono grata.

    RispondiElimina
  7. non lo so ancora. stasera vedo sua bionditudine e poi ti aggiorno. anche se le previsioni del tempo sono schifide, già lo sai?

    poison

    RispondiElimina
  8. bionda: il titolo del post cita la canzone nord di paolo conte, ma anche il libro di soriano è tanto bello!
    poison: ahimè so, speriamo si sbaglino

    RispondiElimina
  9. Com'è 'sta storia delle previsioni del tempoooo? Che vi serve un ombrello con il manico a forma di testa di paperella, per caso?
    P.S. FalsoComeGgggiuda(ladro (di bugggie))
    ms.spò

    RispondiElimina
  10. maligni (forse comunisti) previsori del tempo prevedono piogge domenicali. dichiariamo sole per decreto?

    RispondiElimina
  11. Dichiariamo sole-per-decreto? Ma che ti prende? Dichiariamo decreto per sole.

    RispondiElimina
  12. E pìrla come pìrla?

    RispondiElimina