martedì 8 gennaio 2013

il tutto è falso, il falso è tutto


L’ho già detto di diffidare dei trailer? L’ho già detto, ma alla mia età si cominciano a ripetere le cose, che volete fare. Avete presente quella roba strillata e insopportabile che pubblicizza La migliore offerta? Ignoratela e andate a vedere il film, ché Tornatore stavolta ha fatto tanta roba. Atmosfere tra Una pura formalità e La sconosciuta, Geoffrey Rush in grande spolvero nel ruolo del battitore d’asta traffichino che per amore della ragazza agorafobica (la brava e gnocca Sylvia Hoeks) si libera delle sue fobie, dettagli mai lasciati al caso, costruzione della trama praticamente impeccabile. In più, quando sei quasi sicuro che t’incazzerai per qualche deriva melodrammatica, il buon Peppino ti rivolta la frittata sghignazzandoti in faccia che gli elementi per capire ce li avevi già tutti lì in bella vista. Vi siete persi? Bene, ché il tutto è spoiler, lo spoiler è tutto.


6 commenti:

  1. ma sai che sei già il secondo che sento che ne parla benino? la prima è la tiz.
    in effetti dal trailer sembra una cagata immonda. mai fidarsi dici? e c'hai ragione pure tu, c'hai ragione.
    bah.
    Se resta ai f.lli marx fino a sabato e convinco la bionda magari lo ripesco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fidati, tanta roba. di cui però non posso parlare senza raccontare la trama. uf

      Elimina
    2. e allora famo a fidasse.

      Elimina
  2. Mio caro, bel film davvero! Del quale non si può parlare quasi per non rovinarlo, direi però che il trailer è brutto, ma ha un pregio: non spoilera. Forse è brutto per quello? Comunque una menzione per Donald Sutherland, che io amo da sempre. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anfatti, è proprio difficile scriverne. uh com'è ingrassato-invecchiato quell'uomo lì! però ha sempre quel sorrisetto tiprendoperilculo che adoro

      Elimina
  3. Bello, ma bello davvero!
    Non me l'aspettavo e l'ho apprezzato parecchio.

    RispondiElimina