mercoledì 31 agosto 2011

una botta e via


Il dottore è giovane, svizzero e raffreddato, l’accento mi ricorda «Tu mancia» e il post di poison, ma resto serio. Spalma il gel, passa e ripassa, fa la faccia concentrata, poi gira il monitor in modo che possa vedere anch’io. Infrazione alla costa. Senti come suona: in-fra-zio-ne. Ma come, ma se le multe che ho preso si contano sulle dita di due mani! Infrazione: piccola frattura, tanto piccola che c’è solo da aspettare che passi. Ma lei ha avuto un trauma? Mi verrebbe da chiedergli «in che senso?». Comunque no.

5 commenti:

  1. oh. bene.
    cioè, male.
    ma meglio.
    insomma, ci siamo capiti, no? ;)

    RispondiElimina
  2. T'hanno menato e non lo vuoi dì? :)

    RispondiElimina
  3. Mi allineo alla Poison.

    RispondiElimina
  4. Bene, bene. Te lo dicevo. C'è un tempo in cui non ci si accorge di niente e ce n'è uno che è diverso. A posto così.

    RispondiElimina