lunedì 17 novembre 2014

mi ricordo che in futuro sarò pieno di ricordi


Quando mi sono commosso allo sguardo di Matthew McConaughey nella scena in cui Michael Caine dice «Noi siamo la Nasa», ho avuto la sensazione che avrei pianto come un vitello per altre due ore e passa. Che, insomma, se fai un lavoro che non ti piace e ti dicono che, beh, potresti tornare a fare quello che ti piace, magari ti emozioni. Un po’ come se mi dicessero «Sai, puoi andare in pensione domani guadagnando più di adesso». Beh, comunque a me Interstellar è piaciuto. Non penso sia il capolavoro di cui ciancia qualcuno, né la merda di cui borbotta qualcun altro. È la dimostrazione che Christopher Nolan, cavaliere oscuro a parte (dai, picchiatemi!), è un ottimo narratore e ha dei ritmi che il film potrebbe durare quattro ore e tu gnanca un plissé. Anzi, per due terzi si tratta di un ottimo film, che mette quintali di carne al fuoco come al barbecue di ferragosto, pone problematiche serie ma ti balocca come un blockbuster. Poi piscia un po’ fuori dal vaso, rimbalza qua e là proprio come McConaughey (spoiler?), e fai fatica. Ma risorge sul finalone che, per quanto tirato per i capelli, resta un finalone. Posso dire altro senza sputtanare la trama? No, ovviamente. Andate, divertitevi e fatevi poche seghe mentali.

P.S.: sì, lo so, sono tornato. Ringrazio i ragazzi che mi hanno scritto un po’ preoccupati. A qualcuno ho risposto, ad altri no e un po’ mi dispiace. Ma è stato un periodo complicato. Sarò al Torino Film Festival e, se recupero un portatile, vi illuminerò sulle ultimissime. E mò basta, sennò il p.s. diventa più lungo del post.

10 commenti:

  1. Bentornato! Anche a me il film è piaciuto, e davvero non ho capito perché a molti invece abbia annoiato, io l'ho trovato esattamente come l'hai descritto tu, e lo consiglio a tutti. Ci vedremo al Tff, come da anni e anni a questa parte! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah, come dicevo ieri a quacuno su fb, tutto si può dire tranne che sia noioso

      Elimina
  2. Welcome back!!!
    A me il filmozzo è piaciuto ma virgola, nel senso che da metà in poi sembrava proprio una robetta scritta a tavolino, il trionfo del deus ex machina buonista. MA poteva essere un capolavoro!

    RispondiElimina
  3. Orpola': opinione da rientro bella schierata e #chessenefregadituttosssiiiiiii. ^__^

    RispondiElimina
  4. Bentornato!!
    Ovviamente d'accordo, capolavoro è un parolone e merdaccia mi sembra davvero esagerato e prevenuto.
    Interstellar è un gran bel film, che ti prende il cuore (oh, quanta commozione!) e la testa (oh, quante domande!).
    Cosa ovviamente non da poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh sì, tanta commozione, non pensavo davvero

      Elimina
  5. mi accodo al bentornato...non c'avevo più la scusa plausibile per passare a dare una sbirciatina alle tette della divina Edvige....

    RispondiElimina
  6. Ottima scelta per il ritorno, Dantès!
    Domani ne parlo anche io!

    RispondiElimina