venerdì 23 novembre 2012

non guardare in cantina


Temevo. Lo so che sembra brutto, ma temevo la questione anagrafica. Bertolucci che si misura con un adolescente e una ventenne, peraltro abbastanza disturbati. Tanti grandi registi prima di lui si sono schiantati su un mondo a loro (giustamente?) incomprensibile. Eppure. Eppure quello che mi ha lasciato un po’ così alla fine di Io e te non è questo. Anzi, da parte sua c’è la giusta empatia, la giusta partecipazione. Empatia e partecipazione che però non si creano con il pubblico (che poi sarei io). Si accendono le luci e rimane poco: profumi, suggestioni, i due protagonisti (Jacopo Olmo Antinori e Tea Falco) che, come nel caso di Tutti i santi giorni, sono quasi meglio del film. Mi sa che devo leggere il romanzo di Ammaniti.


13 commenti:

  1. ciao, io il libriccino l'ho letto, è interessante, lo leggi in un'ora. il film non mi ha lasciato granché (infatti ne ho scritto ma l'ho programmata per fine anno, che tanto non è una roba da consigliare agli amici), e tra l'altro il ragazzo non mi ha particolarmente colpito come interpretazione, a differenza della Falco, che ho trovato figa e brava. dici che è perché sono ancora eterosessuale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, secondo me dev'essere quello :) tra l'altro dopo virzì e bertolucci sto leggendo il (bellissimo) romanzo di davide enia, col risultato che ormai sto recuperando la cadenza siciliana

      Elimina
  2. Secondo me puoi anche perderti il libriccino di Ammaniti. Che è giusto un po' meglio del film, ma niente di che. E te lo dico da adoratrice di Niccolò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me ammaniti piace, mi sa che per una volta mi fido di te :)

      Elimina
  3. posso andare off topic e chiedere a Poison da adoratrice di luilì cosa dovrei leggere di Ammaniti? in effetti mi sa che ho letto solo questo e "io non ho paura". ha scritto di meglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jumbolo, secondo me sì, ma è ovviamente un'opinione personale. Ti consiglio, in ordine sparso e casuale Branchie, anche se forse letto adesso potrebbe risultare un po' datato, poi assoutamente Ti prendo e ti porto via, e anche Fango, anche se è una raccolta di racconti. Lo specifico perchè so che non tutti apprezzano. Ma anche Come Dio comanda.
      Mentre Che la festa cominci mi ha un po' deluso.

      Elimina
    2. ok. incamero. grazie mille.

      Elimina
  4. davide enia "così in terra"? segno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. yes. sono solo a un quarto del libro, ma secondo me è scritto proprio bene

      Elimina
  5. perché un'amica (la consu) mi aveva caldeggiato quello del cane, sempre di enia. vabè dai, metto in lista desideri, per natale. e a proposito di ammaniti tu cosa mi consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido abbastanza poison: Ti prendo e ti porto via, Fango, Come Dio comanda

      Elimina
  6. perfetto. e vi ringrazio. vado a scrivere un commento su un altro post :)

    RispondiElimina